Aziende e famiglie ancora in ginocchio

PIANA DI LUCCA - Una nottata di pioggia e una mattinata di temporali e rovesci hanno messo ancora una volta in ginocchio più o meno tutta la Piana di Lucca.

-

piana.jpg

I disagi più gravi si sono registrati nella zona di Porcari (dove e’ esondata anche la Fossanuova) e di Capannori. Decine e decine le famiglie che si sono ritrovate alcuni centimetri di acqua negli scantinati e ai piani terra delle loro abitazioni. Quasi tutto sott’acqua il piano di campagna. A provocare gli allagamenti il reticolo dei canali secondari e le fognature che non sono riusciti a recepire la grande quantità di acqua caduta in poche ore. E mentre i fossi principali vengono puliti e regimati durante tutto l’anno, le fosse e le canalette lungo i campi non giovano più della manutenzione dei contadini che sono sempre meno. E così il centro di Porcari e quello di Capannori sono finiti praticamente sott’acqua con gravi disagi per il traffico e gli esercizi commerciali che si affacciano sulle strade principali. L’acqua del Leccio ha invaso anche il nuovissimo sottopasso in zona stazione, che per molte ore è rimasto chiuso al transito.
Anche per molte aziende è stata una giornata difficilissima. Gli operai della Cartiera Lucchese sono stati impegnati a creare un argine artificiale per tenere l’acqua lontano dai magazzini e dai macchinari piu’ delicati. Decine e decine le chiamate ai vigili del fuoco e gli interventi della protezione civile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento