Benzinai in sciopero per due giorni

PROVINCIA DI LUCCA - E’ stato confermato lo sciopero dei benzinai che prenderà il via martedì pomeriggio. Motivo: l’aumento delle accise sui carburanti e l’atteggiamento delle grandi compagnie petrolifere.

-

benzina.jpg

Due giorni e mezzo di sciopero per protestare contro l’aumento delle accise sui carburanti e l’atteggiamento delle grandi compagnie petrolifere. E’ stato confermato lo sciopero dei benzinai che prenderà il via martedì. Dopo un incontro andato a vuoto con il ministero dello Sviluppo Economico, le categorie sindacali hanno confermato la mobilitazione perchè “la categoria – dicono – è schiacciata dal crollo di consumi indotto dall’abuso di accise sui carburanti e dal rifiuto delle grandi compagnie petrolifere e di distribuzione di rinnovare gli accordi. Negli ultimi mesi diverse migliaia di gestori hanno dovuto chiudere le loro imprese e per chi resiste l’indebitamento verso petrolieri e banche è di oltre 300 milioni di euro”.
Andiamo a vedere nel dettaglio lo sviluppo dello sciopero.
Gli impianti di carburanti sulla rete stradale ordinaria saranno chiusi dalle 19 di martedì 11 dicembre fino alle ore 7 di venerdì 14 dicembre. Sulle autostrade lo sciopero prenderà il via alle 22 di martedì fino alle 22 di giovedì.
La mobilitazione, hanno annunciato i sindacati, proseguirà poi dal 24 al 30 dicembre con il cosiddetto “sciopero delle carte”. In quei giorni i gestori non accetteranno pagamenti con carte di credito e bancomat.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento