Il Ciocco capitale dei motori

MOTORI - Domenica 23 dicembre torna il rally del Ciocchetto giunto alla 21esima edizione mentre la Sport Organization Event e’ gia’ alacremente al lavoro per il 36esimo rally del Ciocco che anche nel 2013 aprira’ il CIR.

-

13_12_12__rally_il_ciocchetto.jpg

Meno 10 o giu’ di li’ alla 21esima edizione del Rally del Ciocchetto, la classica corsa sotto l’albero di Natale ideale festa di fine anno del rallismo nazionale. La Organization Sport Event e’ al lavoro per allestire un’edizione nuova, simpatica e stimolante. Ricordiamo che la corsa si svolgera’ domenica 23 dicembre naturalmente all’interno della tenuta del Ciocco, piu’ che mai capitale dei motori anche in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo. Una delle novita’ piu’ interessanti riguarda la possibilita’ per i piloti che realizzeranno il miglior tempo sui tre passaggi di dare il loro nome alle prove speciali che saranno: “College”, “Laghetto”, “Stadio” e “Noi Tv”. Gia’ collaudata invece l’altra iniziativa che prevede un riconoscimento (ovvero il rimborso dell’iscrizione) all’equipaggio giudicato il piu’ natalizio da una apposita Giuria di esperti. Ricordiamo nel 2010 la presenza di un grande pilota come Robert Kubica in versione Babbo Natale assieme ad altri amici tra i quali Manrico Falleri. Intanto procedono abbastanza bene le iscrizioni che si chiuderanno lunedi’ prossimo 17 dicembre. Ma non solo Ciocchetto. Si pensa infatti alla 36esima edizione del Rally del Ciocco che anche nel 2013 aprira’ le danze del campionato italiano. La macchina organizzativa e’ gia’ in movimento e possiamo darvi anche qualche ghiotta anticipazione. Innanzitutto la corsa si svolgera’ dal 20 al 24 marzo ma la parte agonistica con le due tappe e’ programmata per sabato 23 e domenica 24 marzo con un ritorno un po’ all’antico voluto espressamente dalla Csai. Ancora invece non e’ emerso nulla ne’ tantomeno ci sono anticipazioni sulle prove speciali che tuttavia dovrebbero ricalcare il consolidato schema Garfagnana-Media Valle del Serchio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento