Sgominata la gang delle rapine sui treni

LUCCA - I carabinieri hanno arrestato un tunisino di 45 anni, ritenuto il capo della banda che nei mesi scorsi aveva portato a termine diverse rapine ai danni dei viaggiatori sulla linea ferroviaria Firenze - Viareggio.

-

I carabinieri della Compagnia di Lucca hanno arrestato un tunisino di 45 anni, Zghibri Driss, clandestino senza fissa dimora, ritenuto il capo della banda che nei mesi scorsi aveva portato a termine diverse rapine ai danni dei viaggiatori sulla linea ferroviaria Firenze – Viareggio.
In particolare tra settembre ed ottobre, diversi pendolari e studenti erano stati rapinati dei telefoni cellulari e dei portafogli. La tecnica era ormai collaudata. Il 45enne sceglieva i soggetti da rapinare, tra le persone che apparivano più vulnerabili e dava indicazioni ai complici sul luogo dove poter entrare in azione.
I rapinatori, alcuni dei quali minorenni, circondavano quindi la vittima, intimorendola e constringendola a consegnare gli oggetti di valore o il denaro. E se si trovavano davanti ad un rifiuto passavano anche alle maniere forti. Era avvenuto così anche lo scorso 24 ottobre, quando uno dei malviventi era stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri, e la vittima era dovuta ricorrere alle cure mediche.
Dopo una serie di indagini i militari sono quindi risaliti al cervello della banda, che adesso si trova nel carcere di Pistoia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento