CIA Lucca verso l’unificazione con Massa

MASSAROSA - Il primo passo verso l’obiettivo è stato fatto venerdì scorso, con la fusione delle due associazioni pensionati nel corso di un’assemblea che si è svolta all’agriturismo La Ficaia.

-

L’associazione pensionati della Cia, la Confederazione italiana agricoltori, è riuscita a fare in breve tempo ciò che la politica non è riuscita a portare a termine in un anno. Ovvero abbattere i confini provinciali per creare un’organizzazione più funzionale, tra i territori di Lucca e Massa Carrara.
La fusione tra le due associazioni pensionati provinciali è stata ufficializzata nel corso di un’assemblea all’agriturismo La Ficaia di Massarosa, alla presenza dei vertici associativi di Lucca e Massa Carrara e del presidente regionale dell’associazione pensionati della Cia, Gianfranco Turbanti.
Ed è il primo passo verso la completa unificazione delle due Confederazioni provinciali, a tutti i livelli, e la creazione della Cia di Lucca e Massa Carrara.
Dal 2011 infatti la Cia di Massa Carrara è commissariata, a seguito di una grave situazione debitoria e la consorella lucchese è stata chiamata dai vertici regionali a riorganizzare gli uffici e garantire i servizi. Visti gli ottimi risultati conseguiti si è quindi deciso di procedere nella piena integrazione dei servizi, fino ad arrivare ad un’unica struttura confederale, l’unificazione dell’Associazione pensionati è il primo passo in questa direzione.
L’associazione pensionati cura gli interessi sindacali e garantisce assistenza a tutti i livelli agli aderenti alla Cia. A Lucca vanta ben 38mila iscritti, grazie in particolare all’attività del patronato Inac. A Massa Carrara gli iscritti invece sono circa 700.
A questo argomento sarà dedicata una puntata di Zoom in onda martedì sera su NoiTv alle ore 20.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.