CIA Lucca verso l’unificazione con Massa

MASSAROSA - Il primo passo verso l’obiettivo è stato fatto venerdì scorso, con la fusione delle due associazioni pensionati nel corso di un’assemblea che si è svolta all’agriturismo La Ficaia.

-

cia.jpg

L’associazione pensionati della Cia, la Confederazione italiana agricoltori, è riuscita a fare in breve tempo ciò che la politica non è riuscita a portare a termine in un anno. Ovvero abbattere i confini provinciali per creare un’organizzazione più funzionale, tra i territori di Lucca e Massa Carrara.
La fusione tra le due associazioni pensionati provinciali è stata ufficializzata nel corso di un’assemblea all’agriturismo La Ficaia di Massarosa, alla presenza dei vertici associativi di Lucca e Massa Carrara e del presidente regionale dell’associazione pensionati della Cia, Gianfranco Turbanti.
Ed è il primo passo verso la completa unificazione delle due Confederazioni provinciali, a tutti i livelli, e la creazione della Cia di Lucca e Massa Carrara.
Dal 2011 infatti la Cia di Massa Carrara è commissariata, a seguito di una grave situazione debitoria e la consorella lucchese è stata chiamata dai vertici regionali a riorganizzare gli uffici e garantire i servizi. Visti gli ottimi risultati conseguiti si è quindi deciso di procedere nella piena integrazione dei servizi, fino ad arrivare ad un’unica struttura confederale, l’unificazione dell’Associazione pensionati è il primo passo in questa direzione.
L’associazione pensionati cura gli interessi sindacali e garantisce assistenza a tutti i livelli agli aderenti alla Cia. A Lucca vanta ben 38mila iscritti, grazie in particolare all’attività del patronato Inac. A Massa Carrara gli iscritti invece sono circa 700.
A questo argomento sarà dedicata una puntata di Zoom in onda martedì sera su NoiTv alle ore 20.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento