No alla chiusura delle poste

MONTEFEGATESI - Si sono ritrovati per dire no alla chiusura dell'ufficio postale,i residenti di Montefegatesi,nel comune di Bagni di Lucca, annunciando di voler ritirare tutti i loro risparmi se non verrà ripristinato il servizio.

-

montefegatesi.avi.still001.jpg

Presenti anche il sindaco di Bagni di Lucca Massimo Betti e il presidente dell’Uncem Toscana Oreste Giurlani che hanno riferito alla popolazione dell’incontro avuto con Poste Spa e dal quale non è sortito alcun esito positivo ma sono emersi dati discordanti riguardo i numeri di operazioni effettuate dall’ufficio.
A fronte di tutto questo Uncem Toscana ha presentato, insieme alla Regione Toscana, il progetto di un servizio sostitutivo che potrebbe diminuire i disagi per i residenti dei comuni montani.
Nei prossimi giorni Giurlani e Betti torneranno a Firenze per ribadire la posizione degli abitanti di Montefegatesi. Ma gli auspici non sono buoni dato che il contratto nazionale con Poste spa prevede l’apertura di almeno un ufficio in ogni comune. Poco importa se dista 10 km di strada di montagna.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento