L’INGV al laghetto di Prà di Lama

PIEVE FOSCIANA - Rilievi delle geologhe dell'INGV presso il laghetto di Prà di Lama a seguito di alcune segnalazioni di vulcanelli di fango apparsi dopo il terremoto del 25 gennaio.

-

laghetto_pradilame.avi.still001.jpg

Le geologhe dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono arrivate in valle del Serchio per monitorare alcuni siti termali alla ricerca di variazioni a seguito del terremoto del 25 gennaio scorso e del conseguente sciame sismico tuttora in atto. In particolare i rilievi si sono concentrati presso il laghetto di Pra’di Lama nel comune di Pieve Fosciana dato che, in questi giorni, si erano rincorse voci di vulcanelli di fango e di altri eventi geologici riconducibili a nuove forti scosse. Al momento attuale però le verifiche non hanno evidenziato nessuna anomalia.
I rilievi continueranno anche nei prossimo giorni e prenderanno in esame le terme di Bagni di Lucca e il sito termale di Gallicano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento