La pioggia non rovina la Marcia delle Ville

CAPANNORI - Sono stati oltre 10.500 i partecipanti a quella che si conferma la marcia non competitiva più importante della Toscana e tra i primi dieci a livello nazionale.

-

La passione per l’attività fisica e le bellezze della Piana di Lucca più forti di tutto, anche della pioggia. Nemmeno il brutto tempo che ha caratterizzato la prima parte della mattinata è riuscito a fermare la Marcia delle Ville. Sono stati oltre 10.500 i partecipanti a quella che si conferma la marcia non competitiva più importante della Toscana e tra le primi dieci a livello nazionale. Frutto del lavoro dell’Associazione Podistica Marciatori Marliesi con il patrocinio di Provincia di Lucca, Comune di Capannori e Comune di Lucca.
Dal mercato di Marlia, di buon mattino, il popolo dei podisti arrivato da tutta la Toscana e non solo, si è mosso affrontando i sei percorsi disponibili, dal più breve di 3 chilometri e mezzo al più lungo di 28 chilometri.
Un’occasione unica per grandi e piccini per apprezzare le meravigliose ville capannoresi, fare un po’ di movimento e stare in compagnia. Ogni tanto una breve pausa per rifocillarsi, ad uno dei tanti numerosi punti di ristoro approntati dall’organizzazione. Un vero toccasana per riposarsi e asciugarsi un po’ dalla pioggia.
Le bellezze da ammirare sono state tantissime e i percorsi quest’anno sono stati ridisegnati per godere ancora di più del verde. Le colline della Piana sono state animate da un festoso fiume di gente.
E poi le ville, ovviamente, da cui prende il nome la Marcia. I proprietari hanno aperto le porte alle bellezze che solo raramente è possibile ammirare. In alcuni casi il passaggio dei podisti è stato accompagnato da un po’ di intrattenimento. Alla Specola, per esempio, dove è sempre la musica a tenere banco.
Alla fine del proprio percorso il ritorno al mercato di Marlia. Qui la macchina organizzativa ha dato il meglio di sè con decine di volontari impegnati a servire cibi e bevande ai reduci della marcia. Torte, panini e bibite per tutti i gusti, per un momento molto apprezzato da tutti i partecipanti.
Ed infine le premiazioni, aperte quest’anno dai bambini delle scuole che hanno partecipato al concorso per disegnare la nuova mascotte della manifestazione. La vincitrice è “Tartavil”, una tartaruga volenterosa (come i suoi autori Annalivia Matteoni e Mirko Paini della scuola primaria di Pieve San Paolo che hanno ricevuto una targa di riconoscimento) che da oggi in poi avrà il compito di rappresentare la Marcia delle Ville che saluta tutti e si proietta già al 2014.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento