Ruba una statua, ma viene arrestato

LUCCA - Con l'aiuto di un complice aveva rubato una scultura dall'istituto di vendite giudiziarie, ma il furto era stato ripreso dalle telecamere. La polizia ha arrestato Carlo De Angelis, 57 anni, per furto aggravato.

-

statua_rubata.jpg

Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri. La Squadra Volante della Questura di Lucca è intervenuta a San Concordio dopo la segnalazione da parte della direzione dell’istituto. Una volta arrivati sul posto gli agenti hanno visionato i filmati delle telecamere di videosorveglianza dove si poteva vedere inequivocabilmente l’attimo in cui la scultura veniva asportata. Due uomini si avvicinavano alla statua e mentre uno materialmente l’imbracciava, l’altro la copriva con una scatola contenente oggetti acquistati regolarmente. Successivamente il primo guadagnava repentinamente l’uscita mentre il secondo si aggirava ancora all’interno dei locali. Quest’ultimo veniva infatti individuato e fermato dagli agenti.
Dal controllo esterno del piazzale, sul mezzo con il quale i tre erano giunti, veniva ritrovata la scultura trafugata. Alla fine la polizia ha arrestato Carlo De Angelis Carlo, romano di 57 anni, per il furto aggravato in concorso con altra persona. Il complice, A.S. 39 anni, è stato denunciato.
La scultura oggetto del furto è di marmo e cristallo e si intitola “Fissandolo nel buio con lo sguardo di cristallo” del valore di circa 10.000 euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento