Terremoto, il momento della scossa

LUCCA - Le immagini riprese dalla telecamera di un negozio di Piazza al Serchio della violenta scossa di terremoto delle 12.33: magnitudo 5.2, epicentro tra Fivizzano e Minucciano,

-

La paura del terremoto, mai come adesso in Garfagnana. Alle 12.33 la terra ha tremato in maniera violenta, come testimoniano queste immagini riprese dalla telecamera di un negozio di Piazza al Serchio.
Una scossa di magnitudo 5.2, con epicentro tra Fivizzano e Minucciano e ad una profondità di 5 chilometri, un terremoto quindi molto vicino alla superficie.
Fortunatamente non si sonio registrati feriti. I soccorso sono invece dovuti intervenire su diverse persone che hanno accusato malori, a causa dello spavento.
Dopo la paura è scattata la macchina dei soccorsi, coordinata dalla protezione civile provinciale.
Sono in corso decine di verifiche sugli edifici. Già dichiarate inagibili alcune abitazioni nella zona di Minucciano, dove è crollato anche il soffitto di una ex scuola.
Chiuse a scopo precauzionale le chiese di Minucciano e Piazza al Serchio.
Verifiche in corso anche sulle scuole.
Impressionante lo sciame sismico dopo la scossa delle 12.33. In poche ore ci sono state oltre cinquanta scosse, due delle quali di magnitudo 4.0.
Centri di accoglienza aperti stanotte in molte zone della Garfagnana.
Questi i comuni della provincia dove sono state allestite aree di ricovero per la notte: Minucciano, Giuncugnano, Castelnuovo Garfagnana (al Palasport), Castiglione Garfagnana, Piazza al Serchio (allo stadio), S. Romano Garfagnana, Sillano e Vagli (presso il Comune).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento