Clamorosa protesta al Giro di Toscana

LUCCA - Partenza con sorpresa all’ultima tappa del Giro di Toscana femminile da Lucca a Firenze. Alcune atlete hanno deciso di non correre lamentando problemi di sicurezza; tra queste anche la maglia rosa Vos.

-

13_9_13__ciclismo1.jpg

E’ un finale che davvero non ci voleva per il Giro dedicato a Michela Fanini.
La protesta è partita da alcune atlete di spicco che hanno minacciato di non partire per l’ultima tappa: tra queste la maglia rosa Vos e l’italiana Giorgia Bronzini. In particolare alcune ragazze hanno lamentato dei problemi avuto ieri, in occasione della tappa da Segromigno a Capannori, quando le atlete rimaste più indietro avrebbero incrociato sul percorso delle auto e ci sarebbe stato anche un incidente.
C’è stata una riunione urgente a Palazzo Ducale tra le atlete e l’organizzazione, in particolare il comitato di sicurezza. Alla fine, dopo le necessarie garanzie, alcune ragazze hanno deciso di partire regolarmente, mentre un ampio gruppetto si è ritirato.
Tra i ritiri eccellenti spicca ovviamente quello della Vos, dominatrice assoluta del Giro fino ad oggi.
“Dopo quello che è successo oggi, questo potrebbe essere stato l’ultimo giro di Toscana” ha dichiarato a tappa conclusa Brunello Fanini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento