La Lucchese prova a rialzarsi

CALCIO D - Mercoledì pomeriggio (ore 17) i rossoneri ospitano la Fortis Juve in una gara ad eliminazione diretta dei 32esimi di finale. Pagliuca concede spazio ai giocatori finora meno utilizzati. Si rivede anche Elia Chianese.

-

10_9_13__lucchese.jpeg

Una rete di…Pirro. Anzi di Nolè Matteo. Il 28enne centrocampista rossonero si sta confermando come uno degli acquisti più importanti anche nel pur sfortunato e negativo abbrivio di campionato. Padrone del centrocampo nella rimonta di Montichiari e tra i meno peggio domenica scorsa al cospetto di un cinico e pragmatico Romagna Centro, Nolè distribuisce dosi di ottimismo e di fiducia. Tanta voglia di tornare subito in campo per la Lucchese che lascia le angosce e le difficoltà del campionato, un misero punto dopo due partite e le prime della classifica già lontane, per rituffarsi in Coppa Italia. Mercoledì pomeriggio (ore 17) i rossoneri di Pagliuca ospitano la Fortis Juventus di Vitaliano Bonuccelli per i 32esimi di finale di Coppa Italia dell LND. Si gioca in gara secca ovvero calci di rigore in caso di parità al novantesimo. La vincente se la vedrà nei 16esimi con una tra Novese e Inveruno. Chiaro che Pagliuca ne approfitterà per concedere spazio agli elementi finora meno utilizzati e senza volersi avventurare in probabili formazioni chiaro che i vari Sannino in porta; ma anche Calistri, Angeli, Chiarelli oltre ai giovani Ghelardoni, Pecchioli, Discetti e Zanellato dovrebbero avere la loro occasione. Ma il più atteso sarà sicuramente Elia Chianese. Trascinatore nel turno precedente a Pistoia, il popolare “Schizzo” è incappato nei fulmini del giudice sportivo e dovrà scontare la terza giornata di squalifica domenica prossima ad Imola. Lo rivedremo in campionato solo il 22 settembre al Porta Elisa contro il Formigine, una delle attuali capoclassifica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento