Locali aperti fino alle 4

LUCCA - La Corte Costituzionale boccia il piano del commercio della Regione: i locali possono stare aperti fino alle 4 di mattina.

-

Schiamazzi e musica ad alto volume di notte in centro storico ma anche fuori dalle mura. Al di là degli eventi d’eccezione, come la Notte Bianca dell’agosto scorso, si tratta di unna polemica che anima da sempre le notti estive dei lucchesi: chi si lascia andare alla cosiddetta movida e chi rimane a casa e si lamenta della confusione. Alla fine dell’estate, sull’argomento è arrivata una novità clamorosa. La Corte Costituzionale infatti si è pronunciata contro il piano del commercio della Regione Toscana, scombinando così le regole adottate sugli orari. Di fatto, adesso, i locali che vogliono rimanere aperti fino alle 4 di mattina possono farlo tranquillamente. E il Comune di Lucca ora si trova senza una normativa generale sull’argomento. Nell’attesa di adottare nuove norme, Palazzo Orsetti potrà prendere solo provvedimenti ad hoc, per regolare casi particolari, provvedienti che dovranno però essere adeguatamente motivati.
Il Comune ha intenzione di avviare al più presto un confronto serrato tra residenti e categorie economiche per giungere a soluzione condivise. L’assessore alle attività produttive Lemucchi però chiarisce che il nuovo fronte si apre sugli orari di apertura, mentre non sono in discussione le restrizioni già adottate sui limiti consentiti di emissioni sonore dai locali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento