Russo smentisce le voci sulle dimissioni

CALCIO D - Bruno Russo smentisce le voci sulle sue dimissioni dal ruolo di direttore sportivo della Lucchese: "Non ho fatto niente del genere. Continuo il mio lavoro".

-

Mentre l’impegno di domenica a Riccione si avvicina a grandi passi, la Lucchese ha la testa altrove e in particolare alle vicende che sembrano squotere staff tecnico-dirigenziale. A confermarlo è stata l’ultima, infuocata puntata di Curva Ovest che ha visto ospite l’attaccante rossonero Gianluca Caboni. Nei messaggi arrivati da casa, dai sostenitori della Lucchese, non si è parlato di altro. La vicenda dell’affare De Luca saltato all’ultimo momento ha acuito la crisi che da tempo i ben informati dicono esserci tra il direttore sportivo Bruno Russo e il direttore generale Giorgio Rosadini. Venerdì mattina alcune voci davano il popolare Ruspa addirittura dimissionario, ma Bruno Russo ha smentito con forza: “Non ci penso nemmeno, vado avanti nel mio lavoro”. Comunque che l’ambiente interno non sia sereno sembra essere evidente e nel corso di Curva Ovest il procuratore di De Luca, Candidato Fortunato, ha parlato di aver visto una società per niente organizzata, con Bruno Russo che dopo cinque ore di attesa, con molto imbarazzo ha dovuto dire al giovanotto che l’affare era saltato. Insomma una situazione che sta diventando pesante e che nelle prossime ore potrebbe portare a clamorose sorprese. E intanto Pagliuca e i suoi ragazzi domenica scenderanno in campo a Riccione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento