Carpe diem, o mio capitano

CALCIO D - Fabio Aliboni sfrutta alla grande l’occasione concessagli da Pagliuca e torna assoluto protagonista con due reti ed una traversa. Intanto la Lucchese ha ripreso la preparazione: domenica bigmatch ad Abano Terme.

-

22_10_13__lucchese.jpg

La Lucchese vola con il San Colombano. Sestina calata e secondo posto confermato in coabitazione con l’Abano Terme e a sole due lunghezze dalla capolista Correggese. Ma è soprattuto nel primo tempo che i rossoneri hanno convinto giocando a tratti un calcio scintillante con scambi e giocate a non più di due tocchi. In tale contesto si è esaltato Fabio Aliboni autore di due reti e di una traversa che hanno segnalato ancora tremante. Una doppietta che vale una risposta perentoria alle ultime esclusioni. Del resto Fabio Aliboni è così: uno che non molla mai e che fa del carattere e la grinta i suoi punti di forza. L’esclusione delle ultime giornate glio ha dato ulteriore spinta per mettere in difficoltà il tecnico Guido Pagliuca. Chiaro che adesso alla luce della prestazione e della capacità anche realizzativa: tre reti in campionato e due in Coppa Italia, rinunciare ad “Alibomber” non sarà semplice. Intanto martedì pomeriggio la squadra ha ripreso la preparazione. Domenica primo appuntamento ghiotto e significativo della stagione. Sul campo del Thermal Ceccato, ad Abano Terme, confronto diretto tra le due squadre che occupano il secondo posto. Pagliuca dovrà fare ancora a meno di Tarantino, che sconta la seconda ed ultima giornata di squalifica, tanto che si può ipotizzare la conferma di Pecchioli in avanti ma più in generale dell’undici che ha battuto 3-1 il San Colombano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento