Comics tra record e cose da migliorare

LUCCA - 200.000 presenze, organizzatori, istituzioni e commercianti più che soddisfatti. Sarà ricordata a lungo, o almeno fino al prossimo anno quando altri record potranno essere battuti, l'edizione 2013 di Lucca Comics.

-

L’evento è andato in archivio da poche ore, ma il tempo delle riflessioni e anche dei progetti futuri è già cominciato. Partiamo dalle luci: Lucca Comics ha confermato di essere un evento culturale con pochi pari in Italia. Non si tratta solo di un momento di aggregazione per migliaia di giovani italiani che decidono di travestirsi dai loro eroi preferiti oppure di acquistare fumetti e videogiochi che mancano alle loro collezioni; chi si ferma a questo non ha partecipato alle mostre, agli incontri, agli show con le centinaia di artisti che per quattro giorni sono rimasti a Lucca. Basti pensare che in programma c’era un evento ogni minuto e mezzo. Dopo lo sviluppo e l’affermazione dell’area Games, che ha festeggiato i 20 anni di vita, e il consolidamento dell’area Music, visto il successo e le file interminabili alle proiezioni, il prossimo boom riguarderà l’area Movie.
E adesso le ombre, o meglio gli aspetti da migliorare. Dopo le dichiarazioni del direttore Genovese, le riflessioni più lucide sono arrivate dai commercianti. “Il centro storico si è confermato l’unico ambiente identitario della manifestazione – ha scritto Confesercenti – adesso sarebbe necessario estendere l’evento su una zona più ampia, sfruttando quelle piazze che possono diventare qualcosa di più di aree biglietterie. In questo modo anche i flussi dei visitatori in città sarebbero distribuiti diversamente e forse anche il traffico” suggerisce Confersercenti. E proprio il traffico è il problema principale da risolvere. Il successo del parcheggio scambiatore del Polo Fiere, ignorato fino a due anni fa e ora preso d’assalto, deve essere preso come esempio per potenziare questo modello su più aree della città, in modo da alleggerire la circonvallazione.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento