Falsificava le carte di circolazione delle auto

LUCCA - Denunciato dalla Polizia Stradale un 42enne di Viareggio che riusciva a modificare i documenti di circolazione delle auto senza passare dagli uffici della Motorizzazione.

-

Riusciva a modificare i documenti di circolazione delle auto senza passare dagli uffici della Motorizzazione civile e intascando 150 euro per ogni pratica. Per questo un 42enne di Viareggio è stato denunciato dalla Polizia stradale di Lucca con varie accuse, tra le quali falso materiale e appropriazione indebita.
I fatti sono stati illustrati dal comandante provinciale della Polstrada Calogero La Porta e da Domenico Restivo, direttore della Motorizzazione civile di Lucca, che con la propria segnalazione ha fatto partire le indagini.
Il 42enne, ex impiegato di un ufficio di pratiche automobilistiche, era diventato famoso tra gli appassionati del tuning, cioè di coloro che amano modificare le proprie auto rispetto agli standard produttivi; modifiche alla carrozzeria, alla potenza degli stereo, all’impianto di illuminazione. L’uomo infatti garantiva la registrazione delle modifiche sulla carta di circolazione delle auto in tempi brevissimi, di molto inferiori rispetto a normalmente necessari. I clienti erano inconsapevoli del fatto che pagavano una documentazione in realtà illegale, non autorizzata dalla Motorizzazione. E d’altra parte l’uomo era abilissimo ad alterare le carte di circolazione, anche perchè più riusciva a farsi stampare parte dei documenti che poi usava dagli stessi impiegati della Motorizzazione civile, ingannandoli con vari stratagemmi.
La frenetica attivita’ dell’ex impiegato alla fine ha però insospettito il personale della Motorizzazione, che lo ha segnalato alle Stradale. Da lì è partita l’inchiesta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento