Sequestrati due chili di droga in città

LUCCA - La Polizia di Lucca ha portato a termine una duplice operazione antidroga, arrestando due persone (un lucchese ed un albanese) e recuperando quasi due kg di stupefacente.

-

L’ operazione, condotta dalla Sezione Narcotici della Squadra Mobile rientra nell’ambito dei controlli disposti dal questore Cracovia a seguito dell’ allarme spaccio in centro storico. Alle perquisizioni ha partecipato il cane antidroga della Guardia di Finanza di Pisa.
Il primo episodio ha riguardato un 27enne lucchese residente nella zona di porta S. Maria; i poliziotti avevano notato un andirivieni sospetto e così hanno effettuato una perquisizione domiciliare, rinvenendo oltre 20 gr. di hashih parzialmente diviso in dosi; 3 gr. di marijuana, coltello bilancine di precisione e cellophane per la porzionatura dello stupefacente; 280 euro provento di spaccio; 1 kit contenente spore per la coltivazione di funghi del tipo psylocivina colombiana ad effetto allucinogeno. Il giovane ha ammesso di fare uso e di spacciare a conoscenti per potersi permettere il quotidiano “spinello”, poiché senza lavoro. E’ stato tratto in arresto per il reato di detenzione, coltivazione e spaccio di stupefacenti, mentre lo stupefacente ed il denaro sono stati sequestrati.
Altro blitz ha riguardato un 19enne albanese residente con altri due coetanei nella zona di S. Frediano in centro storico. I poliziotti della narcotici lo tenevano d’ occhio da un pò di tempo, avendolo notato aggirarsi con fare complice tra i coetanei nel quadrilatero della movida lucchese, tra piazza S. Michele e porta S. Pietro. Venerdi scorso hanno ben pensato che il giovane potesse avere un discreto quantitativo di “fumo” da piazzare nel fine settimana, quando la domanda per lo “sballo” si impenna. Ed il loro fiuto non ha fallito: celato nell’ armadio il giovane aveva occultati ben 5 buste di marijuana, per un totale di oltre 1 chilo e 700 grammi di stupefacente, nonché una bilancina di precisione e ritagli circolari di cellophane, indicatori evidenti del confezionamento ai fini dello spaccio. Il giovane è stato tratto in arresto e sabato mattina ha patteggiato 1 anno e 8 mesi di reclusione e 9.000 euro di multa, e successivamente scarcerato per i benefici della sospensione condizionale della pena.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento