ArcAnthea soffre ma vince ancora

BASKET ADECCO SILVER - I biancorossi di coach Mecacci chiudono alla grande il girone d’andata battendo 70-68 l’ostico Acmar Ravenna. Unica nota stonata della bella serata del Palatagliate l’infortunio di capitan Parente.

-

Si allunga la striscia casalinga dell’Arcanthea che contro Ravenna vince un altro scontro diretto rimontando dal -21 e riesce con il cuore a sopperire anche all’assenza forzata di Davide Parente, uscito per infortunio nel secondo quarto e poi rientrato generosamente in avvio di ripresa. La Pallacanestro Lucca fa buon viso a cattivo gioco e parte con il solito quintetto nonostante i tanti problemi fisici che la squadra ha dovuto affrontare durante la settimana. L’Acmar però parte subito forte, stringe la difesa e Foiera fa sentire la sua presenza nell’area pitturata. Gli ospiti allungano progressivamente e il 4-6 iniziale si trasforma in 4-13 nell’8-24 di fine primo quarto e addirittura in 8-29 nei primissimi minuti del secondo quarto. La serata sembra volgere nel peggiore dei modi poi quando capitan Parente è costretto a uscire per un infortunio al ginocchio. Lucca con carattere e grinta riesce però a riaprire la partita e la coppia Deloach-Conger riporta le squadra a 6 punti di distanza (30-36). Dopo la pausa Parente si ripresenta in campo con una fasciatura al ginocchio e sull’applauso scrosciante del palazzetto segna subito la prima tripla. I biancorossi spingono e rosicchiano punto su punto. Lucca difende benissimo e alla fine riesce a chiudere 70-68 incamerando due punti preziosissimi che la mantengono nelle altissime sfere della classifica. E tra l’altro con questo successo il giovane coach Matteo Mecacci chiude il proprio girone con dieci vittorie e cinque sconfitte, una media davvero di tutto riguardo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento