Tutto esaurito per il Concerto di Capodanno

IL CIOCCO - Le musiche di Verdi eseguite dai cameristi del Maggio Musicale Fiorentino sono state le protagoniste del tradizionale concerto di capodanno del Ciocco, giunto alla 14° edizione.

-

I cameristi del Maggio musicale Fiorentino sono stati i protagonisti del tradizionale concerto di capodanno del Ciocco, che nell’occasione ha chiuso le celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. Come da tradizione ormai consolidata da 14 edizioni, l’auditorium Giovanni Pascoli ha ospitato una folta platea di appassionati tra cui molti esponenti della vita politica e sociale della provincia. Il libretto di sala è stato un viaggio nella produzione verdiana più significativa, dalla trilogia popolare de La Traviata, Rigoletto e Trovatore alle opere storiche come Otello, Aida ed Ermani. Una voce narrante ha ripercorso le tappe fondamentali della vita artististica di Verdi, sotto la direzione di Andrea Cigni, giovane e affermato regista italiano. Gli 11 cameristi sono stati diretti dal maestro Domenico Pierini. Già primo violino dell’orchestra di Zubin Metha, Pierini ha esordito al teatro la Fenice di Venezia. La serata è stata introdotta dal padrone di casa Andrea Marcucci. il concerto è stato realizzato in collaborazione con Renaissance Tuscany il Ciocco Resort Spa e con il patrocinio delle Misericordie d’Italia e la sponsorizzazione di Kedrion. Durante la serata sono stati raccolti fondi per l’organizzazione Onlus Amatafrica che gestisce la missione di Muhura in Rwanda.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento