Caldani il ritorno, domina il Carnevale

MOTORI - Il pilote versilese vince la 33esima edizione della corsa che per la prima volta si è disputata sulle strade del capannorese. Sul podio anche Gianesini e il giovane velocissimo Panzani. Corsa selettiva e molti ritiri.

-

Dominio assoluto di Nicola Caldani in coppia per la prima volta con Michele Perna su Mitsubishi Lancer Evo IX, al 33esimo rally del Carnevale. Il pilota versiliese trapiantato a Lucca ha fatto capire le sue intenzioni fin dalle prime battute di gara riuscendo ad aggiudicarsi i primi passaggi sia della prova dello “Zoccolo” e soprattutto l’ umido ed insidioso “Forci” dove ha preso un vantaggio consistente. Caldani si è aggiudicato quattro delle sei prove in programma lasciando al lombardo Gianesini una PS, e l’altra al giovane e velocissimo Panzani che è riuscito a cogliere addirittura la terza piazza assoluta finale con a fianco per la prima volta Lazzerini con la piccola Renault Twingo della TRS. Costante e veloce anche il duo Gianesini-“Fulvione” alla loro prima gara in terra toscana. Il binomio lombardo ha sempre mantenuto la piazza d’onore assoluta riuscendo a ben adattarsi al percorso allestito dalla Balestrero per un’edizione del Carnevale per la prima volta ospite dell’entroterra lucchese. Parecchi i ritiri eccellenti: Gaddini su Clio R3 fuori nella prova d’apertura, Galliani-Galeotti (Clio S1600) usciti in modo spettacolare, ma per fortuna non drammatico sulla quarta prova. Ed ancora Lenci fermo per noie elettriche, il rientrante Ciuffi per rottura del differenziale e gli attesi Vittorio e Federico Barsotti (sfortunato navigatore che riporta ancora i danni conseguiti al Rally Valli Piacentine del 2010) e ritornato alle corse proprio nella gara di casa ma tradito dalla rottura di un semiasse nelle prime battute di gara. Prossimo appuntamento della scuderia Balestrero il Rally di Casciana Terme in programma il 17-18 maggio, anch’esso valevole per il neonato Trofeo Mickey Mouse Open Rally che proprio al Rally del Carnevale ha mosso i suoi primi passi e che ha riscosso già numerosi consensi tra gli appassionati delle quattro ruote toscani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento