Gesam Gas riaccende il motore

BASKET A1 DONNE - Le Mura ospita domenica (ore 17,30) il San Martino di Lupari, società dov’è cresciuta Francesca Dotto. Obiettivo: la vittoria per andare a riprendere Umbertide, di scena sul difficile campo del Ragusa.

-

Arriva il San Martino di Lupari (domenica ore 17,30) e per Francesca Dotto, che è originaria di quelle parti e che in quella società è cresciuta assieme alla sorella Caterina, sarà sicuramente qualcosa in più di una semplice partita: una sorta di derby personale. Ma la sfida alle venete, che occupano il terz’ultimo posto in campagnia del Cus Cagliari, vale assai per il Gesam Gas Le Mura. Dopo la sconfitta, ma l’ottima prova sciorinata sul parquet dello Schio campione d’Italia, si ha la netta sensazione che il peggio sia ormai passato. Ovvero che, dopo la sbandata di inizio 2014 (vedi le pesanti sconfitte di Venezia ed Umbertide) Mirko Diamanti sia riuscito a rimettere in carreggiata la macchina biancorossa. Così nel match contro il Fila San Martino di Lupari, squadra tecnicamente inferiore ma non per questo da sottovalutare, il tecnico di Avenza vuole e pretende dalle sue ragazze una probante conferma dei progressi (netti) palesati, appunto, a Schio. Inoltre andrà verificato il progressivo e lento, ma si spera proficuo, inserimento negli schemi e nel gioco di squadra di Whitney Jones. L’americana non varrà la sfortunata connazionale Jillian Robbins, ma può dare egualmente un robusto contributo alla causa. C’e’ da lottare e da recuperare almeno il terzo posto, attualmente appannaggio di Umbertide, e da fare molta attenzione anche alla Lavezzini Parma. Infine all’orizzonte sbuca la finale four di Coppa Italia. Fra due settimane si giocherà a Ragusa e proprio le siciliane saranno avversarie di Bagnara & c. in semifinale, mentre nell’altra se la vedranno Schio e Umbertide.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento