Cattedrale, i turisti pagheranno per entrare

LUCCA - L'annuncio questa mattina da parte dell'ente che amministra San Martino: da sabato prossimo si pagherà 3 euro per Cattedrale e sacrestia e fino a 7 euro per tutti gli altri spazi compreso S.Giovanni.

-

In una conferenza stampa l’Arcivescovo di Lucca Italo Castellani ha sancito la decisione presa di concerto con il consiglio dell’Opera del Duomo. Dal 15 marzo prossimo l’ingresso per i turisti in cattedrale sarà a pagamento. Esentati i residenti di Lucca e Provincia. Un passo storico per la diocesi lucchese e per la fruizione della cattedrale da parte dei turisti. Quella di Lucca era infatti una delle ultime cattedrali italiane ad entrata libera, fatta eccezione per la parte dell’altare e della sacrestia, dove è conservato il sarcofago di Ilaria del Carretto. Ma le ingenti spese necessarie per la manutenzione del monumento non potevano più essere affrontate unicamente con le elemosina e i contributi della fondazione Cassa di Risparmio.
Il biglietto partirà da un costo di 3 euro per la sola cattedrale e sagrestia, fino a un massimo di 7 euro per la visita anche della chiesa di S.Giovanni, degli scavi e del campanile. Un passaggio inevitabile secondo i rappresentanti dell’opera del Duomo.
Perplessità è stata espressa dai rappresentanti delle guide turistiche, soprattutto per la tempistica dell’operazione, che creerà grossi disagi per le gite già programmate e che si troveranno a dover pagare l’ingresso in cattedrale anche se non previsto dal programma iniziale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento