Basso concede la rivincita al Sanremo

MOTORI - Il vicentino è uno dei grandi favoriti assiema a Scandola, Andreucci e al francese Bouffier. Grande curiosità per il debutto mondiale della Citroen DS3 R5 di Rudy Michelini. Due tappe venerdì e sabato con 12 P.S.

-

Andreucci, Basso, Scandola, citati in rigoroso ordine alfabetico, ma occhio a Bouffier. E’ un pò questo il leit motiv su cui nasce l’attesa e l’interesse legato al 56esimo rally di Sanremo che costituirà la seconda prova del campionato italiano rally 2014. Una sorta di frizzante possibilità di riscatto per i battuti del Ciocco cui Giandomenico Basso concederà appunto la rivincita, ma con un occhio di riguardo al velocissimo pilota francese, già vincitore del Montecarlo 2011. Corsa dura e selettiva con speciali impegnative e molto lunghe che metteranno a dura prova piloti e macchine. Curiosità per capire se anche sugli asfalti sanremesi la Ford Fiesta alimentata a gas di Basso saprà fare la differenza come gli è riuscito in Garfagnana qualche settimana fa. Naturalmente pochi dubbi sulla competività e l’affidabilità del pacchetto Scandola-Skoda. Il veronese campione d’Italia non è stato brillantissimo al debutto stagionale, dove pure è arrivato secondo, ma proprio per questo vorrà dimostrare che chi vorrà vincere il titolo dovrà fare i conti con lui. E poi il pluricampione Paolo Andreucci atteso a tangibili progressi con la nuova Peugeot 208 R5 di fatto alla seconda uscita in assoluto. Il finale del Ciocco è stato davvero confortante per Ucci tanto che gli avversari non sono poi così tranquilli. Attenzione poi al siciliano Andrea Nucita grande protagonista al Ciocco dove solo la sfortuna lo ha messo fuori causa quando era in lotta per il podio. Da non trascurare le chances dei vari Perego, Perico e Chentre. Ma una nota particolare la merita il lucchese Rudy Michelini che porterà al debutto la nuovissima Citroen DS3 R5 che per la prima volta al mondo affronterà le prove speciali di un rally. Vedremo come saprà domarla il buon Rudy. Infine da segnalare che la corsa scatterà venerdì alle 15 per affrontare le prime quattro PS, compresa la lunga ronde serale, e si completerà sabato con altri 8 tratti cronometrati. Arrivo alle 17,14 sul palco di Sanremo: vedremo di chi sarà l’acuto vincente…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento