Grinta Lucchese, punticino Viareggio

CALCIO - La domenica del calcio va agli archivi con un bilancio positivo per Lucchese, soprattutto, ma anche per il Viareggio. I rossoneri vincono (1-0) a Borgo S.Lorenzo e restano in testa alla classifica con la Correggese.

-

C’è chi vince in scioltezza, segnando tre reti nei primi 20′ e chi invece lo fa lottando e sudando le proverbiali sette camicie. Alla fine il risultato è che Correggese e Lucchese continuano nel loro straordinario braccio di ferro: a suon di reti e…di vittorie. I rossoneri seguiti da circa 400 tifosi calorosi come non mai hanno scaldato il Romanelli di Borgo San Lorenzo dove più che primavera sembrava autunno inoltrato. Al resto ci ha pensato il genio di Nazzareno Tarantino che forse quel pallone maligno non voleva indirizzarlo proprio lì, ma che alla fine è finito proprio lì sorprendendo il portiere Cardelli. In realtà l’episodio che ha sbloccato e deciso la partita ha permesso alla squadra di Pagliuca di controllare il match anche se qualche rischio Casapieri e compagni lo hanno corso. Importante anche il contributo di squadra nel vero senso della parola dato da elementi come Calcagni, De Luca e Raicevic una volta chiamati in campo dalla panchina. Insomma la lotta serrata al vertice continua e giovedì si torna in campo: Lucchese a Massa e Correggese in casa contro il Mezzolara. Domenica positiva anche per il Viareggio. I bianconeri che ormai cercano di darsi una motivazione plausibile per chiudere nel migliore dei modi il campionato hanno pareggiato 0-0 in casa al cospetto del Grosseto che forse ha perduto le ultime possibilità di accedere ai playoff. Gara combattuta ma non bellissima. Il Viareggio ci ha provato ma ha trovato una difesa maremmana solida. Anzi sono stati gli ospiti ad andare più vicini al gol. Nella ripresa nonostante la superiorità numerica le zebre non sono riuscite a far loro il match. Ora il campionato va alla sosta pasquale. Si tornerà in campo il 27 aprile coi bianconeri di Lucarelli di scena a Benevento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento