Rischia il lavoro l’uomo che ha riportato i gelati sulle Mura

LUCCA - Il Comune vuole mettere a bando l'attività che Marco Biancani ha reinventato 6 anni fa.

- 25

Sei anni fa si è reinventato un lavoro. Adesso, in qualche maniera, glielo vogliono portare via. Chi, passeggiando sulle Mura di Lucca d’estate, non ha mai visto Marco Biancani con il suo carrettino dei gelati? Un mestiere che nessuno voleva più fare, perché troppo faticoso e poco redditizio, ma che adesso, una volta riscoperto, è diventato appetibile. Il Comune di Lucca e l’Opera delle Mura hanno deciso di mettere a bando il permesso per svolgere questa attività e Marco, che vende i gelati della Veneta, ma in realtà lavora per conto suo, rischia di rimanere senza lavoro.

Il bando non è stato ancora pubblicato, ma i requisiti rischiano seriamene di tagliare fuori Marco, che non ha le possibilità per competere con altre realtà. Martedì Marco incontrerà il sindaco Tambellini, la speranza di tutti è che si trovi una soluzione: “Altrimenti sono in mezzo ad una strada” dice Marco.

Commenti

25


  1. Tutto il mio appoggio perché si possa risolvere questa situazione in tempi brevi e tu possa lavorare senza problemi. Bravo Marco, fatti sentire sui giornali, siti web e social!


  2. Marco non ti arrendere !!! Siamo con te !!! Nessuno ha diritto di toglierti il lavoro …Purtroppo la gente onesta non viene mai premiata…!!!


  3. Se puoi vai via dall’ITALIA.


  4. se marco perde il lavoro
    per solidarieta facciamo a meno del gelato


  5. Invece di aiutarlo..gli vogliono tagliar le gambe…ha portato un vecchio lavoro che non lo faceva piu nessuno..sulle mura…il comune eventualmente invece che fare un bando per non far lavorare piu..dovrebbe assumerlo..la gente che vuol lavorare va aiutata…non ostacolata

  6. Massimo Cristofani


    Ciao Marco siamo tutti con te !


  7. Anch’io per solidarietà con Marco non comprerò più gelati sulle mura! Se gli era stato permesso di svolgere questa attività ora non gliela possono togliere. Non si cambiano le regole in corso d’opera. Si stabiliscono prima e poi si rispettano!


  8. Tutto il mio appoggio morale e umano…..deve continuare il suo lavoro…..Tambellini…mostraci il cuore


  9. Resisti Marco, il comune di Lucca, purtroppo anche se apparentemente cambiato, resta intriso dai soliti vecchi burocrati e dai furbi di sempre che si preoccupano solo di nipotismo….posso provarlo.
    Resisti Marco, noi ci stiamo provando.
    Associazione LuccaInvita, da non confondersi con nomi simili….


  10. Mi unisco a tutti quelli che non vogliono ingiustizie – certi poteri non devono avere il sopravvento sul singolo uomo.
    Marco ti voglio bene


  11. Lui non rischia il lavoro, ma di avere la concorrenza come c’è in ogni settore


  12. Ovviamente con tutti i problemi che affliggono il nostro paese e più nello specifico la nostra città, la prima preoccupazione del comune e dell’Opera delle mura è mettere in mezzo ad una strada un concittadino che non reca danno in alcun modo, ma che offre anzi un servizio a tutte le persone che passeggiano sulle mura. Lo stato dovrebbe incentivare attività del genere.
    Anche se poco utile, piena solidarietà a Marco.


  13. Marco siamo con te. Ogni volta. Che vado a piedi sulle mura lo incontro.i bambini sono affascinati del carrettino dei gelati. Non scherziamo.forza Marco


  14. Si chiama concorrenza… non vedo niente di anormale. in Italia ci sono tantissimi di questi casi e il periodo non è dei migliori. Se, come dice l’articolo, Marco non ha la possibilità di competere con altri, faccia una società con la Veneta e partecipi al bando. Nulla di personale contro questa persona, ma per me che ho vissuto tanto all’estero mi è venuto un certo rigetto verso questo vittimismo infondato.


    • Se non sai di cosa parla l’articolo vedi di informarti…..il problema non e’la concorrenza,ma AMICOPOLI,PARENTOPOLI,ecc ecc ….Si toglie per dare a un’altro……chiaro? Non voglio essere classificato come VITTIMISMO….vorrei delle scuse!!!


      • premetto che sono capitato per caso su questo articolo e non volevo assolutamente offendere nessuno. Lei vede la cosa dal suo punto di vista. il problema è un altro, in giorni come questi dove il lavoro manca, presumo che ci siano altre persone che vorrebbero fare gli ambulanti o nel caso specifico vendere i gelati sulle mura e quindi si dovrebbero essere rivolti al comune per chiedere una licenza. Il comune probabilmente per non trasformare le mura in un “Mercato” ha deciso, facendo ricorso ad un suo diritto, di indire un bando. Normalmente il bando dovrebbe essere vinto dal più meritevole in termini economici e che dovrebbe portare nelle tasche dell’amministrazione comunale una certa cifra. Ecco spiegato il temine concorrenza e democrazia. Spero solo che il tutto si svolga nel massimo della trasparenza come dovrebbe essere e se ne avrà titolo lei continuerà ad esercitare la sua professione. Spero di essere stato chiaro questa volta nell’esprimere la mia opinione che può piacere o non… ma ho esercitato un mio diritto. grazie e in bocca a lupo


  15. Marco non ti arrendere!!! Ormai il Comune di Lucca non sa piu’ dove girarsi per trovare i soldi. Guarda cosa ha fatto il Presidente dell’ Opera delle Mura vuole far pagare l’affitto alle associazioni che in tutti questi anni hanno portato avanti le nostre tradizioni (vedi i Balestrieri.)
    Lotta per la tua idea !!!ti sei trovato un lavoro e questo non e’ poco!!!sai se tu fossi in un paese fuori dall’ Italia saresti incentivato ad andare avanti!!!! E poi si chiedano perche’ i giovani vanno all’estero!!!! Sono con te!!!


  16. Con tutti i problemi veri in Lucca cui il comune devi pensare, ha puntato gli occhi sul questo ragazzo che lavora onestamente? Che vergogna!


  17. ….oltre ad essere il suo mestiere …è un servizio carino per tutti i cittadini e i turisti….non vedo il motivo per toglierlo….buon lavoro e spero di poter mangiare ancora il gelato sulle mura!!!


  18. E’ una vergogna! Con tutti i problemi che ci sono il comune di Lucca si occupa di togliere il lavoro a un uomo che ha saputo trovare il modo di lavorare onestamente senza chiedere nulla a nessuno. E’ prorpio vero che alla gente che si vuole dare da fare gli tagliano le gambe!!! Vergogna!!!!


  19. se era un immigrato lo aiutavano anche pagandolos enz alavorare

    forza cittadino lucchese


  20. ma è possibile che questa amministrazione di sinistra voglia mettere tutto a bando? Hanno fatto il bando per n 2 persone ai comics e poi scopro che 1 che è passato è figlio di un assessore della giunta tambellini, hanno pubblicato il bando per le casermette per cacciare gli attuali detentori per metterci associazioni di parte, ora vogliono fare il bando per vendere il gelato sulle mura … Chi ci vorranno mettere… Smettetela pagliacci e pensate alle cose serie, non vi rendete conto che tutta la città fà pena. Cambiate lavoro, questo non è il vs mestiere fate pena… Però non levate il lavoro a chi se lo inventa


  21. Esci dall’Italia se puoi, sarai più valorizzato. Più incentivato e stari meglio di sicuro. Vai …


  22. concordo… scappa dall’italia


  23. Terribile, la situazione economica è brutta lui ha raggione a 45 anni nessuno ti da un lavoro anche perche non ci sono, e se lui rimane senza questo lavoraro lo stato, il comune, ecc., darebbe dei soldi per andare avanti? Certamente NO allora lasciate a Marco lavorare in santa pace che non fa male a nessuno!!!! poi i suoi gelati sono buoni

Lascia un commento