Maltempo, Renzi: “La Versilia non sarà lasciata sola”

PROVINCIA DI LUCCA - "La Versilia non sarà lasciata sola": parole del premier Matteo Renzi. E' il sottosegretario all'interno Domenico Manzione a riportarle dopo una conversazione avuta con il capo del Governo questa mattina.

-

 

Manzione ha partecipato al summit di ieri in Prefettura con tutti i sindaci per poi riportare la grave situazione al premier. In queste ore anche il Governatore della Toscana Rossi aveva chiesto lo stato di calamità naturale. Al momento non c’è una risposta, ma – ci ha spiegato Manzione – “Renzi ha garantito che il Governo troverà la strumento adeguato per sostenere la provincia di Lucca” e non solo.

In queste ore Rossi ha confermato la stima di 400 milioni di euro nella nostra regione. In Versilia, la zona sicuramente più colpita, il Governatore ha lanciato una iniziativa insieme al sindaco di Pietrasanta Lombardi, dedicata al parco della Versiliana. Lunedì i due apriranno un conto con 1.000 euro per recuperare la pineta,. Tutti, cittadini e altre istituzioni, potranno dare il loto contributo con un versamento.

Ma intanto fa discutere un tweet di Flavio Briatore: “I giornali stranieri parlano di tragedia. Non roviniamo la stagione per qualche albero caduto, si ripiantano”. “L’intento forse era positivo – ha detto il sindaco Lombardi -, ma le sue parole di fronte alla piena emergenza di cittadini e imprese suonano offensive.

L’emergenza più importante in tutta la provincia di Lucca al momento rimane l’interruzione dell’energia elettrica. Non si ferma il lavoro dei tecnici Enel. La situazione è in miglioramento, ma in provincia di Lucca rimangono quasi 4.000 le utenze senza corrente e dopo tre giorni per molte famiglie i disagi sono davvero pesanti.

Sul fronte scuole. A Barga lunedì le lezioni riprenderanno regolarmente. A Pietrasanta rimangono chiuse l’asilo nido Bambi a Fiumetto e le scuole d’infanzia: Lorenzini del capoluogo, Rodari di Tonfano, Marsili all’Africa, Fratelli Grimm a Ponterosso, le primarie Forli di Vallecchia, Mancini di Tonfano e Mutti di Strettoia. A Capannori riapre la scuola di Segromigno in Monte che era stata scoperchiata dal vento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento