Paolo Andreucci fa le carte al Ciocco

MOTORI - Il campione italiano rally ha effettuato gli ultimi test in vista del 38° Rally del Ciocco e della Valle del Serchio prova d'esordio del CIR 2015. Una gara alla quale l'otto volte campione italiano tiene tantissimo

-

 

Si scaldano i motori e le fiammanti vetture che saranno protagoniste del Cir 2015 si testano sulle strade di Garfagnana e Media Valle. Insomma a pochi giorni dal 38° rally del Ciocco e della Valle del Serchio si valuta il pacchetto completo: vettura, gomme, assetto e affidabilità. Da sabato mattina, visto l’annullamento della prova spettacolo di Forte dei Marmi, si farà sul serio e nulla va lasciato al caso. Su questo non ha dubbi Paolo Andreucci. Con la proverbiale pignoleria e il solito robusto scrupolo l’otto volte campione italiano mette a punto la Peugeot 208 T16, prova e riprova per ore (qui siamo ad Orzaglia al confine tra i comuni di Piazza al Serchio e San Roman) sulle strade della sua Garfagnana alla vigilia di un Ciocco che conosce a memoria anche se gli organizzatori della OSE qualche modifca l’hanno pure apportata. Ucci fa le carte alla corsa che più ama:

Quando si muovono Ucci e Ussi, al secolo Anna Andreussi navigatrice e compagna di Paolo onela vita, la gente si sposta e assiste ammirata alle performances della coppia più bella e vincente della storia del rallismo italiano. Indubbiamente anche al Ciocco e nel CIR che sta per iniziare i due saranno l’equipaggio da battere. I soliti Basso e Scandola a fare da contraltare in un pronostico però abbastanza chiuso. Per il resto aggiungiamo che nelle prossime ore si chiuderanno le iscrizioni e solo allora sapremo quante macchine saranno al via di un Ciocco tanto affascinante quanto rinnovato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento