S. Luca: “Da lunedì rimozione forzata contro la sosta selvaggia”

LUCCA - Da lunedì la Polizia Municipale interverrà con le contravvenzioni e la rimozione forzata delle auto in sosta vietata che impediscono le regolari manovre delle navette all'ospedale S. Luca.

-

Pugno duro del Comune nei confronti degli automobilisti che parcheggiano di fronte all’ospedale San Luca. Lo ha annunciato Palazzo Orsetti dopo che il Cct Nord ha spostato il capolinea delle navette fuori dall’area ospedaliera, proprio a causa della sosta selvaggia, con i passeggeri costretti a raggiungere a piedi l’ospedale.

Entro questo fine settimana, ha annunciato il Comune, la Asl posizionerà i nuovi cartelli per la regolamentazione di sosta e traffico. Da lunedì la Polizia Municipale interverrà con le contravvenzioni e la rimozione forzata delle auto in sosta vietata che impediscono le regolari manovre delle navette.

Intanto i sindacati hanno ribadito le ragioni dello spostamento del capolinea.

I sindacati però sembrano essersi divisi tra loro. Da una parte, appunto, Cgil e Uil che si concentrano sulla risoluzione del problema dei conducenti delle navette.

Dall’altra Cisl, Ugl e Faisa che in un comunicato attaccano frontalmente il Comune, accusando Palazzo Orsetti di non essersi interessato del problema. “La soluzione non sono le multe – hanno detto – ma trovare spazi per la sosta gratuita”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento