L’avventura playoff riparte da Ragusa

BASKET A1 DONNE - Per il quarto anno consecutivo la Gesam Gas Le Mura si piazza fra le prime otto migliori formazioni del campionato e venerdì sera (ore 20,30), scenderà sul parquet per sfidare, in virtù del settimo posto conquistato in regular season, la Passalacqua Ragusa (seconda classificata) in garauno dei quarti di finale playoff.

- 1

2_4_15_ Gesam Le Mura

Un traguardo, quello dei playoff, di grandissimo valore per una società che ha creduto in un gruppo rinnovato e giovane; un obiettivo voluto e conquistato partita dopo partita, allenamento dopo allenamento, da una squadra che ha saputo crescere e migliorarsi nonostante alcuni contrattempi che avrebbero potuto comprometterne il cammino. Il match contro Ragusa sarà un altro esame durissimo per Lucca. La squadra di coach Molino parte con i favori del pronostico, dopo un campionato in gran parte dominato e sfuggito di mano solo nelle ultime settimane. Senza dubbio un cliente difficile (una sola sconfitta fra le mura amiche), anche se le biancorosse, come dimostrato nella gara di ritorno di regular season proprio in terra siciliana, hanno tutte le carte in regola per creare problemi alla corazzata biancoverde. Crippa e compagne dovranno dare il massimo per scardinare la miglior difesa casalinga del torneo e soprattutto dovranno fare i conti con la marcatura delle americane Walker, che viaggia con 14.1 punti e 8 rimbalzi a partita e Pierson (15.1 di media), due talenti sotto i tabelloni. Con loro da tenere d’occhio la batteria delle esterne Cinili, Ivezic, Gorini (6.9 punti con quasi il 50% da due), Gonzalez e la giovane Galbiati. Gara-2 è in porgramma mercoledì 8 aprile al Palatagliate di Lucca.

Commenti

1

  1. Gianluca Mascagni


    Lode ed onore alla Società per avere raggiunto i play off anche in questo anno sportivo.
    In bocca al lupo alla squadra che, se pur in inferiorità di pronostico, potrà, proprio per questo “sputare sangue” per ribaltare la virtuale apparenza.
    Auspico che, già da ora, i Dorigenti siano in grado di allestire un team competitivo per il prossimo anno e che, con caparbietà, possano travare nuovo vigore e feelling con gli appassionati di basket della città.

Lascia un commento