Rsa, timori dei sindacati per il nuovo appalto

LUCCA - Non ci sono garanzie almeno per il momento sul mantenimento del posto e delle ore di lavoro degli addetti alle residenza sanitarie assistite del comune di Lucca.

-

Il vicesindaco Ilaria Vietina, hanno detto i sindacati Cgil e Uil, al termine dell’incontro a Palazzo Orsetti, ha dato la disponibilità del Comune ad un confronto aperto sulla vicenda ma non è andata oltre. I sindacati hanno chiesto di avere informazioni su eventuali criticità previste dall’appalto in merito alla dotazione di personale ma il Comune ha ribattuto di non poter dare notizie fino all’ufficializzazione dell’appalto, per non infrangere la legge.
Quindi, ancora nessuna notizia sul futuro degli attuali 226 operatori della Pia Casa, della residenza di Monte San Quirico e di villa Santa Maria, che in occasione dell’incontro hanno organizzato un presidio sotto il Municipio.
Uil e Cgil hanno annunciato che chiederanno un incontro al prefetto Cagliostro affinchè la Prefettura assuma la cabina di regia su questa vicenda.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento