Prodotti ittici sequestrati dalla Guardia Costiera

VIAREGGIO - Prodotti non tracciati, cattura di specie ittiche in periodo vietato e mancata registrazione degli sbarchi del pescato: sono queste alcune delle principali violazioni emerse grazie a un'operazione della direzione marittima di Livorno sulla filiera ittica in Toscana.

-

Ad un grossista di Viareggio è stata contestata la commercializzazione, in tempi vietati, di esemplari di aragosta; l’imprenditore è stato sanzionato con 4.000 euro. Il monitoraggio e l’incrocio dei dati hanno permesso di individuare anche i comandanti dei pescherecci che avevano effettuato le catture in mare.

Sempre a Viareggio sono stati sequestrati oltre 50 kg di prodotti ittici, con sanzioni per oltre 13.000 euro ai responsabili, per l’immissione in commercio e tentata somministrazione di alimenti di provenienza dubbia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.