Maurizio Landini a Lucca

LUCCA - Il segretario della FIOM CGIL ha visitato lo stabilimento della Perini di Mugnano e dopo essere intervenuto all'assemblea dei delegati, è stato ospite del Caffè della Versiliana. Secondo Landini ci dovremmo aspettare un autunno caldo sul piano sindacale, visto l'atteggiamento del Governo sul Jobs Act.

- 2

Giornata lucchese per il segretario generale della FIOM – CGIL Maurizio Landini. Dopo un visita presso lo stabilimento della Perini di Mugnano, Landini è intervenuto nella sede lucchese della CGIL per l’ attivo dei delegati e infine, in serata, è  stato ospite presso il caffè della Versiliana, intervistato da Luca Telese. Landini già nei giorni scorsi aveva espresso forte contrarietà rispetto all’ atteggiamento del governo in merito al Jobs Act, prospettando un autunno caldo in molti settori.

Per quanto riguarda la situazione della nostra provincia, Landini ha sottolineato come i buoni accordi sindacali, come quelli con appunto la Perini, siano alla base dell’ottenimento di importanti risultati e debbano essere prese ad esempio per il superamento di quella che non è una crisi normale, ma qualcosa di eccezionale.

Commenti

2


  1. Landini ha perfettamente ragione. Lo stato sociale e la dignità delle persone sono schiave della finanza e i diktat della Germania. Lavorare anche in prov.di Lucca significa molto spesso avere ,più che uno stipendio ,un misero rimborso spese mensile (5-6-700 € non lo si può definire stipendio) , senza che in realtà venga appagata la necessità reale di guadagno dei lavoratori.

Lascia un commento