Pietrasanta approva il bilancio, la Tari aumenta dell’8%

PIETRASANTA - Il consiglio comunale ha approvato questa mattina il bilancio di previsione 2015.

-

 

“E’ un provvedimento che non ci appartiene così come non ci appartengono le scelte fatte sia sul fronte del piano alienazioni e degli investimenti, sia sul piano finanziario della Tari che subirà un aumento dell’8% come per altro avevamo già annunciato alla viglia delle elezioni. A settembre-ottobre discuteremo il bilancio 2016 per portarlo all’approvazione entro la fine dell’anno”. L’approvazione del piano di previsione (11 voti a favore, 4 astenuti, Pd e Sinistra per Pietrasanta, e 1 voto contro del Movimento 5 Stelle), e così del piano finanziario che ha determinato le tariffe della tassa sui rifiuti, sono stati i temi caldi del consiglio comunale dove non sono mancate le scintille tra maggioranza ed opposizione in particolare tra l’ex assessore al Bilancio, Daniela Ferrieri ed il capo gruppo della minoranza, Rossano Forassiepi e il capo gruppo della maggioranza, Alberto Giovannetti.
La Tassa sui rifiuti, la cui voce è composta da ben 74 variabili, subirà un incremento dell’8% medio. Tutte le categorie, famiglie ed imprese, avranno un aumento medio del costo per la raccolta e smaltimento dei rifiuti frutto di maggiori costi sostenuti rispetto al piano finanziario del 2014 (208mila euro) e dall’ampliamento del porta a porta a tutto il territorio (circa 318mila euro). Gli stabilimenti balneari godono, dal 2013, di una riduzione del 30% sulla Tari in quanto attività stagionali così come altre tipologie di attività ma l’aumento interesserà anche loro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento