Il Bagni di Lucca punta diritto alla salvezza

CALCIO PROMOZIONE - Sono tre le squadre della provincia che disputeranno il prossimo campionato di Promozione. Oltre a Castelnuovo e Villa Basilica, di cui ci siamo già occupati, ai nastri di partenza anche il rinnovato Bagni di Lucca. La squadra termale punta ad una salvezza tranquilla ma intanto ha messo a segno il colpaccio-Chiocchetti.

-

 

Oltre a Castelnuovo e Villa Basilica c’è anche il Bagni di Lucca a completare il trio, speriamo delle meraviglie, che rappresenterà il calcio della nostra provincia nel campionato di Promozione 2015-2016 che partirà domenica 20 settembre. Lo scorso anno i rossoblu si salvarono come ben ricorderete a poche giornate dalla fine dopo una stagione a dir poco altalenante, da montagne russe, fatta di alti ma anche di profondi bassi. La volontà e l’auspicio dei dirigenti termali sarebbe di vivere un campionato relativamente più tranquillo. In tal senso non mancano le ghiotte novità a cominciare dall’allenatore. La panchina è stata infatti affidata ad Alessandro Tempesti che si avvarrà della collaborazione di Michele De Ranieri come preparatore dei portieri. Diverse le novità, le facce nuove anche in organico al quale saranno aggregati i giovani Landi, Fresta e venturini. Tra i confermati: Maionchi, Sangregorio, Mei, Davini, Mattioli, Paoletti, Buaze, Gatto, Guazzelli, Haoudi e Di Salvatore. I nuovi invece sono: Mussi e Puddu dal Real Forte Querceta, Zuncheddu dal Lammari, Nardi dal Montecatini, Babboni e Fiorelli dal Ghiviborgo, ma soprattutto il colpaccio delle ultime ore: Chiocchetti. Ex-professionista, lo ricordiamo nelle fila di Massese ed Olbia, l’esperto attaccante può aiutare il Bagni di Lucca a perseguire l’obiettivo di fondo che è quello di tagliare il traguardo di una salvezza tranquilla, senza troppi patemi d’animo. La stagione ufficiale inizierà il 30 agosto con la prima giornata di Coppa Italia. Già da lì si comincerà forse ad intuire di che pasta sarà fatto il nuovo Bagni di Lucca di Tempesti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento