LU.ME. e Centro Studi Fondazione Meyer per un nuovo umanesimo

LUCCA - Ospedale e impresa. Nuovo Umanesimo sostenibile. Si tiene venerdì 13 novembre alle 17,30 a Palazzo Bernardini (sede di Confindustria Lucca, piazza Bernardini 41), alla presenza anche dell'ex Ministro dell’istruzione, dell'università e della ricerca Maria Chiara Carrozza, l'incontro organizzato dal Centro Studi Fondazione Meyer e progetto LU.ME. Metalmeccanica lucchese per parlare di visione olistica della persona per un nuovo umanesimo sostenibile.

-

APPUNTAMENTO LUME

Nella settimana nazionale della cultura d’impresa il Progetto LU.ME, soggetto che riunisce 11 realtà aziendali tra le più rilevanti sul territorio (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi, Toscotec Velan Abv.) per realizzare iniziative in favore del territorio, non solo partecipa alla giornata dedicata alle piccole e medie imprese ed organizza due eventi di orientamento lavorativo per i giovani, ma organizza insieme a Confindustria Lucca questo incontro dedicato alla persona come centro della cura e dell’industria.

In seguito ad un primo contatto del progetto lucchese con la Fondazione fiorentina che si occupa di pediatria è infatti nata l’idea di questo convegno sull’uomo oggetto dell’interesse medico e scientifico, dell’ospedale e dell’impresa, nelle rispettive recenti evoluzioni.
A Palazzo Bernardini si incontrano Massimo Bellandi del progetto LU.ME., Giampaolo Donzelli dell’Università di Firenze e presidente della Fondazione Meyer, Maria Chiara Carrozza della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Giuseppe Berta dell’Università Bocconi di Milano, dopo i saluti istituzionali della presidente di Assindustria Lucca, Cristina Galeotti.

Per informazioni e adesioni: mailto:info@luccametalmeccanica.it

Lascia per primo un commento

Lascia un commento