Lucca, furti a raffica in negozi e abitazioni

LUCCA - In meno di due minuti hanno svuotato due vetrine contenenti smartphone di ultima generazione e sono fuggiti. E' accaduto al negozio della Tim di Piazza Santa Maria a Lucca.

- 2

I ladri sono entrati in azione lunedì notte. Hanno infranto il vetro più basso della porta d’ingresso, subito sostituito la mattina seguente dai titolari del negozio, e sono entrati all’interno. E’ entrato in azione l’allarme collegato ad un istituto di vigilanza ma i malvivento sono stati rapidissimi. Hanno infranto due vetrine interne portando via una ventina di smartphone e sono subito scappati.

All’arrivo delle guardia private e della polizia di loro non c’era più nessuna traccia. La polizia sta cercando tracce e riscontri visivi da alcune telecamere di sicurezza che si trovano in piazza Santa Maria. Intanto il negozio conta i danni. Tra vetrine infrante e telefoni rubati si aggirerebbero quasi a diecimila euro.

Quello alla Tim è solo l’ultimo di una serie di furti o tentativi di furto verificatisi nelle ultime ore. I ladri hanno tentato di introdursi all’interno della scuola d’Inglese Wall Street alle Tagliate ed hanno messo a segno un colpo da 50mila euro rubando biciclette in carbonio a Cicli Franceschi sulla via Pesciatina. Infine, ignoti si sono introdotti anche all’interno della canonica di San Cassiano a Vico.

Poi ci sono i furti nelle abitazioni, in aumento in questi giorni. I ladri hanno colpito tra l’altro nelle zone di Sant’Anna e della Santissima Annunziata, dove hanno sventrato una cassaforte all’interno di una villa.

Commenti

2


  1. Hanno da festeggiare l’ultimo dell’anno e ci vogliono soldi. Poi molta merce sarà rivenduta in un mercatino (mi hanno detto) a Pisa…….. che la Polizia sa dove è……. ma nessuno fa nulla.
    W l’Italia


  2. Oramai a Lucca si sono raggiunti livelli di microcriminalità assurdi. Da dove arriva tutta questa delinquenza?

Lascia un commento