Ciava contro tutti al rally del Ciocchetto

MOTORI - Ormai è tutto pronto al Ciocco per la 24esima edizione del classico rally sotto l'albero. 64 gli equipaggi iscritti. Il pilota massese Gabriele Ciavarella (Ford Fiesta WRC) è il grande favorito. Tra i suoi principali avversari spiccano Michelini, Ciuffi e Dati. Mercoledì 23 dicembre (ore 23) speciale "Rombo di Motori" su Noi Tv.

-

 

Si scalda l’ambiente ed è il caso di dire, parafrasando il titolo del nostro appuntamento quindicinale, che al Ciocco… rombano i motori. Alla fine sono 64 gli equipaggi iscritti alla corsa prenatalizia che di fatto come accade ormai dal lontano 1992 chiude la lunga stagione motoristica ed in particolare dei rally. Una buona partecipazione anche se inferiore allo scorso anno e probailmente “contaminata” da qualche grave incidente, anche mortale, capitato nell’ultimo periodo. Dopo le verifiche tecniche e sportive di sabato pomeriggio, in serata scatterà la gara vera e propria con la rinnovata e raddoppiata PS in notturna di quasi 4 chilometri intitolata a Maurizio “Icio” Perissinot, l’indimenticabile inventore del Ciocchetto. Una prova che servirà a definire la prima classifica. Una graduatoria che però secondo tradizione si sfoltirà nella giornata di domenica quando si disputeranno ben 12 PS. Al mattino College e Laghetto, al pomeriggio Stadio e Noi Tv, ciascuna da ripetersi tre volte, alternate nella parte alta e bassa della tenuta. Contrariamente a quanto è accaduto in edizioni memorabili, vedi 2009 e 2010, le previsioni parlano di tempo accettabile e temperatura mite che dovrebbe favorire l’afflusso del grande pubblico sulle rampe del colle di S.Quirico. Il grande favorito della corsa è senza dubbio Gabriele Ciavarella che disporrà della Ford Fiesta WRC. Proveranno a contrastare il pliota massese: Rudy Michelini, Emanuele Dati e Paolo Ciuffi tanto per citare alcuni dei protagonisti più acclamati del Ciocchetto. Al via anche il rampante Luca Panzani con la Renault Twingo R2. In gara anche tanti equipaggi locali. Una corsa del resto che riserva e nasconde insidie dietro ogni angolo. Lo scorso anno vinse #NC3, al secolo Nicola Caldani, che quest’anno non sarà al via, davanti a Ciuffi e Michelini. Noi Tv seguirà la corsa per riproporvene le fasi salienti con immagini, curiosità e  interviste, in una puntata speciale di “Rombo di Motori”” in onda mercoledì 23 dicembre alle ore 23. “Rally e Ciocco sono due parole per me legate in modo indissolubile”. A dirlo Guelfo Marcucci, patron e inventore del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, scomparso nella notte tra l’11 e il 12 dicembre all’età di 87 anni. Organization Sport Events vuole ricordare così Guelfo, la sua passione, le sue intuizioni: fu proprio nel “suo” Rally Il Ciocco che il futuro 9 volte campione italiano Paolo Andreucci scese in campo per la prima volta…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento