Qualità della vita: Lucca al 53° posto in Italia, -6 rispetto al 2014

LUCCA - In provincia di Lucca si vive bene, sì è vero, ma potrebbe essere molto meglio. A dirlo è l'indagine condotta da Il Sole 24 ore che da oltre vent’anni misura la vivibilità delle province italiane, elaborando una serie di dati statistici e stilando una classifica annuale. Nel 2015 Lucca si piazza al 53° posto, perdendo ben 6 posizioni rispetto allo scorso anno.

-

 

Il dossier tiene conto di sei parametri: tenore di vita, servizi e ambiente, affari e lavoro, ordine pubblico, popolazione e tempo libero. Lucca perde posizioni su tutti i fronti, eccezion fatta per il tempo libero.

Ma partiamo dalla classifica generale. 53° posto nella classifica guidata quest’anno da Bolzano. 9° posto in Toscana dietro Firenze, Siena, Pisa, Livorno, Grosseto, Arezzo, Massa Carrara, Prato. Peggio di noi, insomma solo Pistoia, finita 56.a

Qualità di vita il cui peggioramento sarebbe dovuto a una diminuzione del tenore di vita (43° posto, -7 posizioni rispetto al 2014), alla qualità di servizi e ambiente (35° posto, -6 posizioni) ma soprattutto all’ordine pubblico (inteso come numero di crimini e reati rispetto alla popolazione): Lucca si piazza al posto numero 104 in Italia, – 14 posizioni.

Unico fronte in cui Lucca guadagna posizione è il tempo libero dove si piazza al 18° posto in Italia, migliorando di 9 posizioni rispetto allo scorso anno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento