Luci ed ombre per la Lucchese nel test col Ghiviborgo

CALCIO LEGA PRO - La Lucchese s'impone 3-2 in rimonta sul Ghiviborgo nel proficuo galoppo del Porta Elisa contro l'ottima squadra di Fanani. Buona prova del neoacquisto Botta mentre la difesa con la coppia centrale Maini-Mori ha palesato qualche sbandamento di troppo. Breve rompete le righe per Capodanno ma sabato la truppa sarà di nuovo in campo.

-

AMICHEVOLE LUCCHESE

Luci ed ombre per la Lucchese nell’amichevole giocata al Porta Elisa contro l’ottimo Ghiviborgo di Pacifico Fanani, grande rivelazione stagionale in serie D. Si è trattato effettivamente di un test probante che non a caso ha visto i rossoneri, in maglia oro, andare in palese difficoltà e sotto di due reti segnate dagli ex-Russo e Biagio Pagano. Lopez ha proposto due schieramenti piuttosto alternativi partendo con la coppia centrale Maini-Mori e con il neoacquisto Botta, che ha ben impressionato, nel ruolo di mezz’ala sinistra. Ma nel corso dei 90′ tutti hanno trovato spazio. L’orgoglio ha consentito ai rossoneri di ribaltare il punteggio imponendosi 3-2 per quello che conta, coi sigilli di Ballardini, Fanucchi e Sartore. Luci ed ombre dunque come bilancio finale che può tracciare Lopez a dieci giorni dalla ripresa del campionato. Dopo l’allenamento di giovedì mattina breve rompete le righe di 48 ore per trascorrere il Capodanno in famiglia. Ma già sabato la truppa tornerà al lavoro perchè la trasferta di Carrara si avvicina. Tra l’altro i primi giorni del nuovo anno dovrebbero portare altre novità di mercato poichè come lo stesso Galli ha avuto modo di ribadire “Quello che si deve fare, si farà al più presto”. Indubbiamente sarà un mese di gennaio caldo per il campionato della Lucchese a partire dal derby del Marmi di Carrara, gara storicamente ostica per la Pantera. Lo scorso anno (era il 22 febbraio) finì con la netta affermazione (3-0) degli apuani nei confronti di una Lucchese abulica e in evidente giornata-no. Doppietta di Cellini che pareva Messi, e rete di Castagnetti passato poi alla Spal. Stavolta Nolè & C. vogliono battersi con ben altro ardore cercando anche di infilarsi nelle presunte difficoltà psicologiche della squadra di Remondina che non può rimanere indifferente e insensibile alla difficile e critica situazione societaria che sta vivendo la Carrarese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento