Le Mura sbanca Cagliari e torna prima

BASKET A1 DONNE - La Gesam Gas&Luce vince sul parquet del Cagliari 84-70 con 30 punti di Harmon, 13 di Reggiani; tra le sarde 23 di Prahalis e 19 della ex-Nina Milic. Domenica prossima ancora una temibile trasferta sul campo di Umbertide.

-

 

Il Gesam Le Mura torna capolista. Le biancorosse chiudono infatti con una vittoria il girone di andata (lo score parla di un esaltante 12 vittorie ed una sola sconfitta), e il primo match del 2016, battendo il Cus Cagliari con il punteggio di 84 a 70. Una partita chiusa già nel primo tempo, con le biancorosse brave a contenere il terribile duo Prahalis-Milic, a lottare su ogni pallone e a trovare buonissime percentuali al tiro. Una prova importante della squadra di coach Diamanti, mai semplice tornare in campo dopo la pausa natalizia, con gli acuti di Harmon (30 punti) e di Wojta (12 e 13 rimbalzi). Le Mura, che aggancia Ragusa in vetta alla classifica a quota 24, domenica sarà ad Umbertide per un’altra battaglia durissima. Buon inizio di Lucca che, con un pressing asfissiante, si porta sul 16 a 8 dopo cinque di gioco. Cagliari prova la reazione ma le biancorosse lasciano pochi varchi utili alle avversarie. Nel secondo parziale Templari ed una scatenata Harmon propiziano il +16 (35-19), Milic e Chesta rispondono con caparbietà per il -7  ma dall’arco Reggiani suona la carica e fino all’intervallo lungo è monologo lucchese. Nella ripresa si gioca colpo su colpo. Lucca allenta un po’ il ritmo, mentre dall’altra parte Cagliari è brava a rosicchiare qualche punto. Nell’ultima frazione Gesam controlla il punteggio, Reggiani in sicurezza trova il suo 11esimo punto, Dotto e Harmon escono per falli, ma la sostanza non cambia e le biancorosse, con i propri tifosi al seguito, possono meritatamente esultare. “Una vittoria importante, perchè Cagliari è una squadra insidiosa, soprattuto in casa propria – ha dichiarato coach Diamanti -.Non è mai facile giocare contro squadre così, noi siamo stati bravi a prendere subito il vantaggio, a contenere Prahalis, una giocatrice imprevedibile e a mantenere le distanze fino alla fine”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento