Pietrasanta frena, Real Forte si fa sotto

ECCELLENZA - Una giornata favorevole al Real Forte Querceta, unica tra le grandi a vincere. Stop casalingo del Pietrasanta raggiunto al 90esimo. Sciupa tutto anche il Camaiore che si fa rimontare due reti. Punto pesante del Lammari. Intanto il Seravezza esonera l'allenatore Baldini: al suo posto Tognarelli, ex-Viareggio.

-

 

Il Pietrasanta finisce in…gabbia. In una giornata sulla carta favorevole la capolista non riesce a superare un ostico e combattivo Urbino Taccola. Mister Zanetti e quattro titolari (tra i quali anche capitan Peselli) vanno in tribuna e da lì sono costretti a soffrire nel gelo del XIX settembre una partita davvero soffertissima. Il campo è in pessime condizioni e le assenze si fanno sentire. Così i blues non giocano granchè bene ma riescono egualmente a portarsi in vantaggio con il solito Fusco sui rigore. La gestione del match non è facile ma i tre punti e la vittoria sembrano in saccoccia quando al 90° e dintorni, minuto diventato quasi fatale per la squadra del presidente Ciaponi, arriva il pareggio di Dughetti che gela in tutti i sensi le speranze di fuga del Pietrasanta. Che, beninteso rimane saldamente al comando anche se il Real Forte Querceta del superbomber Arzelà (doppietta per il numero 9) si avvicina. Non ne approfitta invece il Camaiore che si fa rimontare due reti dall’indomabile La Portuale. Una ghiotta occasioen perduta per i bluamaranto di accorciare sui rivali pietrasantini. Una domenica nella quale va segnalata la sconfitta del Seravezza sul campo del fanalino di coda che perde così contatto dalle prime e che ha indotto la società seravezzina ad esonare il tecnico Fabrizio Baldini: al suo posto arrriva Paolo Tognarelli, ex Viareggio che coi bianconeri ha vinto un campionato due anni fa. Insomma, uno specialista. Infine da segnalare il pareggio con qualche rimpianto del Lammari sul campo della quotata Cuoiopelli. In realtà la squadra di Fracassi ha accarezzato la vittoria che però è sfumata al 90esimo. Ma i ragzzi del “Nero” hanno grinta e carattere per lottare e cercare la salvezza fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento