Riaperto il sotterraneo di Santa Croce

LUCCA - Sono terminati i lavori alle mura urbane di Lucca per il ripristino della piena fruibilità di tre sotterranei: i lavori hanno interessato la pavimentazione, l'illuminazione e la videosorveglianza.

- 2

Inaugurazione ufficiale del sotterraneo del baluardo Santa Croce, in via delle Conce nel quartiere Pelleria. Dopo un intervento iniziato la primavera scorsa e che ha interessato anche i sotteranei San Paolino e San Martino, finalmente si è potuto ammirare anche il restauro di questo sotterraneo cittadino. L’opera è stata possibile grazie ai finanziamenti di Fondazione Cassa di Risparmio e Regione Toscana che ha contribuito con 2.500.000 euro. Presente all’inaugurazione la vice presidente e assessore alla cultura Monica Barni

I lavori hanno riguardato la ripulitura del paramento, la realizzazione di pavimentazioni in terra armata,l’installazione di un impianto elettrico a Led policromo e di un impianto di videosorveglianza. In particolare, nel sotterraneo Santa Croce è stata riportata a vista la pavimentazione cinquecentesca in acciottolato di fiume e lastricato in pietra, la canaletta in pietra e cotto lungo il perimetro di vari locali e  quattro pozzi di drenaggio dell’acqua.

Per adesso il sotterraneo non è ancora fruibile come sortita vista la mancanza di collegamento tra gli spalti e la circonvallazione, opera che verrà realizzata in un secondo tempo grazie ai 235.000 euro risparmiati per la realizzazione dell’intero lotto di lavori.

 

Commenti

2

  1. giuseppe dalpoggetto


    Tutto bello e molto apprezzabile,specialmente l’impegno della cassa di risparmio.Gli ingegneri…….fanno i lavori sopra e l’acqua va nei sotterranei infiltrandosi nei mattoni e sciupando tutto……baluardo santa croce,un lago…..il lago di sesto

  2. giuseppe dalpoggetto


    Tutto bello ed appprezzabile l’impegno della cassa di risparmio.Gli ingegneri fanno i lavori sopra le mura e l’acqua si infiltra sotto tra i mattoni allagando i sotterranei(dove prima non pioveva). Santacroce bello, ma è il lago di sesto….ricordate il museo multimediale…..soldi tirati via

Lascia un commento