Il festival del Cross della Toscana sotto le Mura

ATLETICA - Numeri da record per i campionati toscani di corsa campestre. La manifestazione, organizzata dalla Virtus CR Lucca, vedrà al via oltre mille atleti. dalle categorie giovanili ai più grandi. Tra gli Assoluti il GP Alpi Apuane punta all'ennesimo titolo regionale. La Virtus cerca il podio con le Allieve.

-

 

1183, è un numero da edizione record quello degli iscritti al Festival del Cross della Toscana che domenica mattina si disputerà nella splendida ed ormai usuale cornice degli Spalti delle Mura Urbane di Lucca. La manifestazione, sulla quale incombe concreta la minaccia-pioggia, sarà valida come seconda e decisiva prova del campionato toscano individuale e di società assoluto (la prima si è svolta circa un mese ad Empoli), ma vedrà al via anche i giovanissimi della categoria Ragazzi/e e Cadetti/e nella prova che assegnerà il titolo individuale oltre che primo appuntamento del campionato di società di cross giovanile. Nel dettaglio da evidenzare a livello assoluto le chances davvero concrete del GP Alpi Apuane di ribadire la propria superiorità a livello regionale. La squadra biancoverde del presidente Graziano Poli parte con un discreto vantaggio accumulato sull’Atletica Futura, la rivale più accreditata, ma soprattutto potrà schierare i suoi uomini migliori. Per quanto riguarda la Virtus Lucca occhi puntati sulle Allieve. La squadra composta da Elisa Amaro Nessi, Viola Cima e Giulia Sabò tenterà di bissare l’eccellente prova diEempoli con l’obiettivo dichiarato del podio e il relativo accesso ai campionati italiani di categoria. Tra i Cadetti da seguire invece Daniele Del Grande. Appuntamento a partire dalle 10,10, si andrà avanti per oltre tre ore, con la gara delle ragazze e l’organizzazione curata nei minimi dettagli che saprà valorizzare senza dubbio l’enorme sforzo fatto  congiuntamente allo staff Sigma e al gruppo giudici gare regionali. Peccato che il meteo preveda pioggia, ma tutto ciò casomai renderà la manifestazione ancora più affascinante.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento