Il Diavolo in Versilia parla campano

CICLISMO - Oltre 2400 gli iscritti e più di 2100 i partenti alla granfondo di Lido di Camaiore, valida come seconda prova del Prestigio di Cicloturismo. Nel Marathon successi per Scotto D'Abusco, che è di Ischia (Na), e per Parente, ciclista di Pontedera. Nel Classic vanno a segno Cini, che è di Colle di Val d'Elsa, e la romana Cairo. Tra le società vince il Team Pinarello.

- 2

GRANFONDO

Grande successo per la 20ª Granfondo internazionale il Diavolo in Versilia – I Memorial Elisa Pezzini, svoltasi a Lido di Camaiore e valida come seconda prova del Prestigio di Cicloturismo. In cabina di regia l’Asd Granfondo della Versilia, capitanata da Pier Luigi Del Pistoia e da Silvia Sarappa.

Ben 2427 gli iscritti, contro i 1760 dello scorso anno, provenienti praticamente da tutta Italia e anche da diverse nazioni. Un vero successo, dunque, che consacra la manifestazione tra le grandi del panorama nazionale.

Presenti in sella alle loro bici Alberto Bettiol e Alan Marangoni, entrambi della Cannondale, l’ex professionista Alessandro Petacchi, Jury Chechi, campione olimpionico di ginnastica, e Kevin Ceccon, giovane pilota italiano di GP2.

Erano due i percorsi in programma, il Marathon di 123 chilometri e il Classic di 102 chilometri.

el percorso Marathon l’epilogo è allo sprint a due: a vincere è D’Abusco, ciclista di Ischia (Na), che batte Krys. Sul terzo gradino del podio sale Federico Pozzetto del Team Bike Racing. In campo femminile successo per Simona Parente del Somec-Mg.K Vis – Lgl, ciclista di Pontedera (Pi), davanti alla compagna di team Odette Bertolin e a Patrizia Piancastelli del Ktm Asd Scatenati.

l percorso Classic, invece, viene vinto in solitaria da Cini, ciclista di Colle di Val d’Elsa (Si). Alle sue spalle è volata tra Giacomo Sansoni del Sansoni Team, Eduard Kivishev del Velo Club Maggi 1906 ed Enrico Saccomanni del Team Perini. A vincere è Sansoni davanti a Kivishev. In campo femminile sul primo gradino del podio sale la romana Elena Cairo dell’As Roma Ciclismo. Seconda è Debora Morri del Team del Capitano e terza Manuela Lezzerini dell’As Roma Ciclismo.

Tra le società, invece, successo per il Team Pinarello.

Commenti

2


  1. Ringraziamo l’organizzazione per averci tenuto fermi in coda 45minuti al ponte di Monte S.Quirico!


    • Mi dispiace Paolo, ma già da una settimana avevamo diramato comunicati stampa sulla viabilità, sugli orari e le zone di passaggio, comunicati che sono stati puntualmente pubblicati sui quotidiani e emanati dalle varie emittenti tv. Abbiamo inoltre, qualche giorno prima, affisso cartelli dove si avvisava, con l’orario, che il 20 marzo sarebbe passata una corsa ciclistica.
      Mi sembra che di più non avremmo potuto fare

Lascia un commento