Viareggio obbligato a vincere; Ghiviborgo a Poggibonsi

CALCIO D - La 27esima giornata propone un match delicatissimo per il Viareggio che al Pini riceve il Gualdo C. in una gara che le zebre non possono assolutamente fallire. Ma Pierini lamenta la pesante assenza del bomber Sciapi. Compito duro anche per il Ghiviborgo di Fanani di scena al "Lotti" di Poggibonsi in una sorta di spareggio-playoff.

-

 

Non ci resta che…vincere. E’ il motto che aleggia alla vigilia di Viareggio-Gualdo Casacastalda, match in programma allo stadio dei Pini. Reduce dalla bruciante sconfitta di Sansepolcro, la squadra di Pierini è invischiata in zona playout ma dovrà cercare di uscirne al più presto per evitare un finale di stagione ad alta tensione. Il calendario dà una mano alle zebre che ospitano il pericolante Gualdo Casacastalda: la formazione umbra ocupa il penultimo posto. Viareggio non al meglio della condizione psicologica ma che deve reagire. Le zebre lamentano la pesante assenza del bomber Sciapi, tanto che il peso dell’attacco sarà sulle spalle di Benedetti sorretto dai trequartisti Alagia e Rosseti. Rientrano Bicchi e Gorelli e tornano a disposizione anche Visibelli e Rosa Gastaldo. Probabile la difesa a tre con Diana, Visibelli e Fiale.

Una decima anche per il Ghiviborgo, intesa come numero di vittorie esterne. Al momento la squadra di Fanani è ferma a quota nove. L’obiettivo da raggiungere nella difficile trasferta di Poggibonsi contro una diretta rivale nella caccia ad posto playoff. Dopo il rinvio del match con la Sangiovannese, che sarà recuperato domenica 13 marzo a Forte dei Marmi, il Ghiviborgo tenta di riprendere la marcia che lo vede nella veste di assoluta rivelazione stagionale. Tra l’altro all’andata i giallorossi senesi fecero il blitz al Porta Elisa nella gara giocata in notturna. Tanta la voglia di rivincita di una squadra che si presenterà agguerrita sul prato del Lotti. Formazione ancora top-secret col recuperi di Angeli, Barettta e Pane ma coi dubbi legati a Pagano e Borgia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento