Furti in Garfagnana, i ladri provocano incidente con i Carabinieri

SAN ROMANO G. - Ancora una notte di furti in alta Garfagnana. La stessa banda che martedì aveva colpito a Camporgiano ha tentato un colpo al caseificio Marovelli, poi per guadagnarsi la fuga hanno abbandonato l'auto su una curva con la gazzella dei carabinieri che non ha potuto evitare l'impatto.

- 2

 

Ancora una notte di furti in alta Garfagnana e a questo punto la situazione diventa preoccupante. Nella notte tra mercoledì e giovedì alcuni malviventi, con ogni probabilità gli stessi che martedì avevano colpito a Casciana e Petrognano rubando e abbandonando auto, hanno colpito nuovamente, questa volta a San Romano Garfagnana, in località Vibbiana, proprio sopra la fortezza delle Verrucole. Prima hanno rubato in un’abitazione privata poi, utilizzando un crick sono entrati nell’ufficio del caseificio Marovelli.
Nel frattempo i titolari avevano dato l’allarme e una gazzella dei carabinieri ha intercettato la vettura dei ladri; i malviventi però hanno abbandonato l’auto (rubata ovviamente) all’altezza di una curva proprio per bloccare i militari; l’impatto è stato inevitabile ma per fortuna i carabinieri ne sono usciti illesi e nel frattempo i ladri ne hanno approfittato per darsi alla fuga a piedi nei boschi. Nonostante l’intenso e duro lavoro dei carabinieri dei ladri non c’è traccia e a questo punto tra la gente cresce la preoccupazione. Le indagini e le ricerche dei carabinieri continuano e si chiede la massima collaborazione dei cittadini nel caso in cui notino delle persone o delle auto sospette.

Commenti

2


  1. Sì ma una volta catturati innanzitutto ci vogliono tante belle legnate sulla testa, poi almeno 15 anni di galera…non la libertà dopo 48 ore di fermo!!!


    • Sono d’accordo , quei deliquenti assassini andrebbero cancellati dalla società. Io proporrei lavori forzati a vita.
      Ci penserebbero poi a speronare le forze dell’ordine.
      Comunque un elogio a polizia e carabanieri per l’indomito impegno che da sempre lo contraddistingue.

      Pm

Lascia un commento