Inaugurata la biblioteca lasciata da Mons. Lorenzo Angelini

PIEVE FOSCIANA - Da oggi la comunità di Pieve Fosciana può disporre di una nuova biblioteca inaugurata nei locali della canonica; si tratta dell'eredità letteraria di Mons. Lorenzo Angelini. Tanti volumi donati dai parenti a tutta la comunità dopo la scomparsa del parroco avvenuta il 14 novembre del 2014 all'età di 87 anni.

-

 

Nel corso dell’incontro che si è tenuto poco prima dell’inaugurazione si è parlato molto di Don Lorenzo; non solo sacerdote, ma anche apprezzato storico locale oltre che appassionato di montagna e cacciatore. È stato l’arcivescovo Italo Castellani a ricordare l’importante ruolo ricoperto da don Lorenzo nel suo mandato da presbitero. A fare gli onori di casa Don Giovanni Grassi, parroco di Pieve Fosciana, ma anche Mons. Angelo Pioli e Don Alex Martinelli.

Il sindaco Angelini, non senza emozione, ha ricordato quanto don Lorenzo amasse le Apuane e l’ambiente, poi la parola è passata alla dott-ssa Elisa Pieroni che insieme ad alcuni collaboratori ha curato l’allestimento e la catalogazione dei quasi 3000 volumi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento