Ristorante “Pecora Nera” a rischio chiusura; è scontro tra Anfass e cooperativa

LUCCA - Il ristorante "Pecora Nera" rischia di chiudere i battenti entro fine mese per problemi economici. Ed è scambio di accuse tra l'Anffas e la coop "Segni particolari" che gestisce il ristorante.

-

Pecora Nera assegno

Il ristorante “Pecora Nera”, lo ricordiamo, è noto perchè è protagonista di un progetto di inclusione lavorativa, essendo gestito da ragazzi con disabilità intellettive. L’Anffas in mattinata ha riferito di non poter più rispondere alle richieste economiche della coop per il 2016 per il mantenimento del ristorante ma di voler versare i contributi per il 2015. “Per tutta risposta – si legge in un comunicato Anffas – la coop ha rifiutato i contributi per il 2015 ed ha annunciato la chiusura del ristorante entro fine mese”. “Una decisione inaspettata – ha detto la presidente di Anffas Vania Nottoli – sulla quale speriamo che la cooperativa possa tornare indietro, nell’interesse dei ragazzi che lavorano nella struttura”.

La cooperativa successivamente ha ribattuto che in realtà è l’Anffas a volere la chiusura del ristorante. La presidente della cooperativa Patrizia Mei ha riferito che “l’Anffas ha disdetto il contratto di affitto del ramo d’azienda, che equivale al ritiro della licenza del ristorante”. In più l’Anffas si sarebbe rifiutata di lasciare comunque al ristorante l’uso delle attrezzature. Inoltre, i contributi annunciati per il 2015 sarebbero stati solo virtuali.  “Con queste condizioni – conclude la coop – non ci rimane molto altro da fare che chiudere”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento