Pietrasanta, no del sindaco Mallegni al Prefetto sull’arrivo dei profughi

PIETRASANTA - "Niente profughi a Pietrasanta, se devo requisire degli immobili lo farò per le 150 famiglie che vivono in condizioni di disagio economico sul mio territorio". Così il sindaco Mallegni risponde al prefetto Cagliostro, che ieri aveva presentato il piano per redistribuire i profughi presenti alla Croce Rossa di Lucca.

- 2

mallegni

“Stimo sua eccellenza il Prefetto di Lucca e ho grande rispetto – dice Mallegni –  ma gli chiedo prima di pensare alle 150 famiglie che vivono nel mio comune che vivono in situazione di profondo disagio, non hanno una casa e non riescono ad assicurare il necessario ai propri figli. Se deve requisire degli immobili, per adibirli ad alloggio, lo faccia prima per loro. Poi penseremo ai migranti.”

Commenti

2


  1. condivido pienamente l’operato del sig, Sindaco , si potrebbe all’ inizio preso come un atto non civile,,,, ma purtroppo in questa fase e nelle condizioni in cui versa la nostra italia non si può fare altrimenti…


  2. Bravo sindaco…. ora però bando alle chiacchiere e assegni subito le case ai cittadini ITALIANI spettanti… non faccia solo propaganda. CI VOGLIONO I FATTI PER COMINCIARE A RIAPROPRIARCI DELLA NOSTRA TERRA

Lascia un commento